Home Appunti - Bilješke La Comunità Nazionale Italiana non ha ancora superato il tempo dei “supereroi” per passare a quello degli “uomini”. Elenco dei “tuttologi”, “tuttofare” e “stacanovisti” dell’Unione Italiana
La Comunità Nazionale Italiana non ha ancora superato il tempo dei “supereroi” per passare a quello degli “uomini”. Elenco dei “tuttologi”, “tuttofare” e “stacanovisti” dell’Unione Italiana PDF Stampa E-mail
Scritto da Silvano Zilli   
Giovedì 28 Febbraio 2008 00:00

È veramente vergognoso quello che sta accadendo nell’ambito dell’Unione Italiana ovvero della Comunità Nazionale Italiana. È più che evidente che già da parecchio tempo nell’ambito dell’Unione Italiana il sistema “democratico” è in funzione dell’“oligarchia” dominante.
I massimi rappresentanti dell’Unione Italiana (organizzazione che raccoglie e rappresenta la Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia), ossia il Presidente dell’Assemblea e i suoi 3 Vicepresidenti e il Presidente della Giunta esecutiva con i suoi 8 membri della Giunta,

ovvero 13 persone in tutto, ricoprono ben 141 funzioni, ruoli e incarichi nell’ambito dell’Unione Italiana, delle Comunità degli Italiani, delle Comunità Autogestite della Nazionalità Italiana, dei Consigli della Comunità Nazionale Italiana, delle Scuole e delle Istituzioni della Comunità Nazionale Italiana nonché di altro carattere pubblico. Una media di 11 funzioni per singola persona.
A mo di esempio, è scandaloso che alcuni “personaggi” detengano gli stessi incarichi da oltre 16 anni:
-Roberto Battelli, deputato della Comunità Nazionale Italiana al Parlamento sloveno dal 1990 ad oggi (attualmente ricopre 15 incarichi);
-Maurizio Tremul presidente della Giunta esecutiva o dell’Assemblea dell’Unione Italiana dal 1991 ad oggi (attualmente ricopre 23 incarichi);
-Furio Radin deputato della Comunità Nazionale Italiana al Parlamento croato dal 1992 ad oggi (attualmente ricopre 11 incarichi).
I tre personaggi assieme ricoprono 49 funzioni, incarichi, ruoli dei 141 ricoperti assieme dai 13 sopra menzionati (come riportato nella tabella che segue al termine del testo).
C’è bisogno di qualche commento?
Il funzionamento del sistema democratico nell’ambito dell’Unione Italiana, solo stando a tale dato, si commenta da sé.
Democrazia vera è ripartire le funzioni, i ruoli e gli incarichi tra il massimo numero possibile di persone vietando il cumulo di cariche, che inevitabilmente comporta una concentrazione di “potere”, un conflitto di interessi e quant’altro di deleterio per il sistema democratico.
Democrazia vera è darsi delle regole limitative e di controllo che non ammettano alcun cumulo di cariche. Regole che poi vengano rispettate. Non è ammesso un cumulo di cariche elettive ed esecutive in qualsiasi istituzione, ente e società. In caso contrario si può parlare di democrazia formale, di sistema oligarchico, di sete di “potere”, di coscienza cialtrona, camuffata di ridicolo e palese vittimismo, di “padreterni” dalle innumerevoli cariche che si ergono ad arbitri del lavoro e del destino degli altri, visti come incapaci e nullatenenti. È già raro chi assolve bene un solo incarico. Purtroppo sempre più persone nell’ambito dell’Unione Italiana si ritengono dei “tuttologi” per accentrare i “poteri” nelle loro mani e considerare le istituzioni loro proprietà privata.
Per non parlare di elezioni e rielezioni delle stesse persone per oltre otto, dodici o sedici anni consecutivi; dimenticando che ciò può comportare l’assoggettamento al ricatto, al timore, al favoritismo, all’alterazione e alle degenerazioni di principi validi e conseguenti per tutti indistintamente e per il bene comune. È un povero illuso, se di illuso si può in questi casi parlare, chi si ritiene tanto forte da non cadere mai nell’incoerenza, nel favoreggiamento, nelle concessioni, nei compromessi a danno dell’interesse comune, potendo spadroneggiare a vita in un ufficio o in una sede. Due mandati ovvero otto anni è il limite massimo di qualunque democrazia che si rispetti, seguito da un periodo di pausa o riflessione politica. Solo i “supereroi” sono superiori a questa regola, sostenuti e voluti da tutti coloro che per opportunismo perseguono una politica “clientelare”.
Democrazia vera è anche libertà e pluralità d’informazione. Ma nell’ambito della Comunità Nazionale Italiana con un quotidiano che non permette altre opinioni all’infuori dei “padreterni” e “tuttologi” del sistema, come si può sostenere che vi sia libertà e pluralità d’informazione?
Fino a quando nell’ambito dell’Unione Italiana non verrà tassativamente impedito (o quantomeno limitato) il cumulo di cariche elettive ed esecutive e prescritto il limite del doppio mandato non si può parlare di un sistema democratico realmente funzionante. Fino a quando non vi sarà una sincera e rigorosa promozione di un “codice etico” nell’ambito dell’Unione Italiana con regole e misure volte a implementare i citati principi non si può parlare di sistema democratico funzionante.

 

Presidente e Vicepresidenti dell’Assemblea dell’Unione Italiana

Funzioni, ruoli e incarichi nell’ambito dell’Unione Italiana (UI), delle Comunità degli Italiani (CI), delle Comunità Autogestite della Nazionalità Italiana (CAN), dei Consigli della Comunità Nazionale Italiana, delle Scuole e delle Istituzioni della Comunità Nazionale Italiana (CNI) nonché di carattere pubblico

Furio Radin di Pola-Zagabria

1. presidente dell’UI e presidente dell’Assemblea dell’UI;
2. coordinatore aggiunto / vicepresidente della Consulta dell’UI in Slovenia;
3. membro del Comitato di coordinamento per le attività a favore della Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia, istituito dal Ministero degli affari esteri italiano;
4. membro della Commissione permanente interministeriale per l’attuazione dell’Accordo tra la Repubblica di Croazia e la Repubblica Italiana sui diritti delle minoranze, istituita ai sensi dell’Accordo Radin-Sanader;
5. coordinatore scientifico e presidente del Comitato scientifico per la valutazione delle ricerche parzialmente realizzate dal Centro per l’informatica, la programmazione e l’orientamento dei quadri di Pola;
6. deputato della Comunità Nazionale Italiana al Parlamento croato dal 1992 ad oggi;
7. presidente del Comitato per i diritti umani e delle minoranze nazionali del Parlamento croato;
8. membro del Consiglio per le minoranze nazionali della Repubblica di Croazia;
9. membro del Sottocomitato per i diritti delle minoranze nazionali del Parlamento croato;
10. membro dell’Assemblea del Comitato degli Italiani all’Estero (COMITES) della circoscrizione consolare di Fiume;
11. membro del Tavolo tecnico da istituirsi presso il Ministero degli affari esteri italiano al fine di redigere la Legge d’interesse permanente ovvero Legge quadro dello Stato italiano in favore della CNI.

Roberto Battelli di Bertocchi

1. vicepresidente dell’Assemblea dell’UI;
2. presidente della Commissione per gli affari politici, giuridico-costituzionali e religiosi dell’Assemblea dell’UI;
3. deputato della Comunità Nazionale Italiana al Parlamento sloveno (dal 1990 ad oggi);
4. membro del Consiglio della Comunità Autogestita Costiera della Nazionalità Italiana di Capodistria;
5. vicepresidente della Commissione per le comunità nazionali del Parlamento sloveno;
6. membro del Comitato per la politica estera del Parlamento sloveno;
7. membro del Comitato per la cultura, l’istruzione e lo sport del Parlamento sloveno;
8. membro del Collegio del Presidente del Parlamento sloveno;
9. capo della Delegazione slovena presso l’Assemblea parlamentare dell’OSCE (Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione europea);
10. membro del gruppo nazionale dell’Unione Interparlamentare nell’ambito del Parlamento sloveno;
11. membro del gruppo parlamentare per l’amicizia con l’Italia;
12. membro del gruppo parlamentare per l’amicizia con la Spagna;
13. membro del gruppo di lavoro per il bilancio dell’OSCE;
14. membro del Comitato sulla trasparenza dell’OSCE;
15. membro del Tavolo tecnico da istituirsi presso il Ministero degli affari esteri italiano al fine di redigere la Legge d’interesse permanente ovvero Legge quadro dello Stato italiano in favore della CNI.

Graziano Musizza di Parenzo

1. vicepresidente dell’Assemblea dell’UI;
2. presidente della CI di Parenzo;
3. membro del Consiglio della CNI della Regione Istriana;
4. membro del Consiglio della CNI della Città di Parenzo.

Agnese Superina di Fiume

1. vicepresidente dell’Assemblea dell’UI;
2. presidente della Commissione per i riconoscimenti e le onorificenze dell’Assemblea dell’UI;
3. presidente dell’Assemblea della CI di Fiume;
4. responsabile del programma italiano di Radio Fiume.

 

Presidente e membri della Giunta esecutiva dell’Unione Italiana

Funzioni, ruoli e incarichi nell’ambito dell’Unione Italiana (UI), delle Comunità degli Italiani (CI), delle Comunità Autogestite della Nazionalità Italiana (CAN), dei Consigli della Comunità Nazionale Italiana, delle Scuole e delle Istituzioni della Comunità Nazionale Italiana (CNI) nonché di carattere pubblico

Maurizio Tremul di Capodistria

1. presidente della Giunta esecutiva dell’UI (incarico ricoperto anche dal 1991 al 2002);
2. membro dell’Assemblea dell’UI (dal 2002 al 2006 ricopriva la funzione di presidente dell’Assemblea);
3. coordinatore / presidente della Consulta dell’UI in Slovenia;
4. responsabile del settore Finanze e bilancio della Giunta esecutiva dell’UI;
5. membro del Comitato di coordinamento per le attività a favore della Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia, istituito dal Ministero degli affari esteri italiano;
6. membro della Commissione permanente interministeriale per l’attuazione dell’Accordo tra la Repubblica di Croazia e la Repubblica Italiana sui diritti delle minoranze, istituita ai sensi dell’Accordo Radin-Sanader;
7. membro del Comitato tecnico permanente istituito ai sensi della Legge regionale del Friuli Venezia Giulia n. 16 del 16 agosto 2000 – Interventi per il recupero, la conservazione e la valorizzazione delle testimonianze e del patrimonio storico, artistico e culturale di origine italiana nell’Istria, nel Quarnero e nella Dalmazia e altre iniziative di collaborazione transfrontaliera e transnazionale;
8. membro del gruppo di lavoro per l’attuazione del “Programma di risanamento e di rilancio dell’Ente giornalistico-editoriale EDIT di Fiume;
9. membro dell’Assemblea della CI di Capodistria;
10. membro del Comitato per i programmi italiani della RTV di Capodistria;
11. rappresentante della CNI in seno al Consiglio della RTV di Slovenia;
12. membro del Tavolo di lavoro sulle minoranze all’interno della Commissione mista della Repubblica di Slovenia e della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia per il trattamento delle questioni comuni di sviluppo;
13. membro del Comitato di pilotaggio per l’Interreg III A/Phare CBC Slovenia-Italia;
14. membro del Comitato di controllo della società commerciale “Aegida” s.r.l. di Capodistria;
15. membro dell’Assemblea dei soci della società commerciale “Centro di promozione dell’imprenditoria” s.r.l. di Pirano;
16. fiduciario per la Slovenia del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) del Friuli Venezia Giulia;
17. responsabile legale della pubblicazione “Bollettino ufficiale dell’Unione Italiana”;
18. membro del Comitato di coordinamento del progetto “Istria nel tempo”;
19. responsabile generale dei progetti : “Artisti di due minoranze”, “Poeti di due minoranze”, “IQ-euro: corsi di formazione per euro-progettisti” e “Agromin: presentazione e degustazione di piatti tipici istriani” cofinanziati dall’Unione Europea;
20. responsabile politico dell’Ufficio progetti finanziati con i mezzi della Legge 19/91 e successive estensioni;
21. responsabile politico dell’Ufficio Europa cioè per i progetti da presentare ai bandi internazionali sui fondi dell’Unione Europea;
22. membro della Commissione giudicatrice per l’elaborazione del progetto esecutivo per la ristrutturazione di Palazzo Gravisi-sede dell’UI di Capodistria;
23. membro del Tavolo tecnico da istituirsi presso il Ministero degli affari esteri italiano al fine di redigere la Legge d’interesse permanente ovvero Legge quadro dello Stato italiano in favore della CNI.

Christiana Babić di Fiume

1. responsabile del settore Informazione ed editoria della Giunta esecutiva dell’UI;
2. responsabile del settore Affari giuridico-amministrativi, rapporti con le CAN e i rappresentanti politici della CNI della Giunta esecutiva dell’UI;
3. portavoce della Giunta esecutiva dell’UI;
4. presidente dell’Attivo consultivo permanente degli organi d’informazione in lingua italiana dell’UI;
5. presidente dell’Attivo consultivo dei deputati e dei consiglieri delle autonomie locali appartenenti alla Comunità Nazionale Italiana dell’UI;
6. presidente della Commissione di valutazione delle domande pervenute in relazione al Bando di concorso per stage di aggiornamento professionale per i giornalisti della CNI;
7. membro, in rappresentanza dell’UI, nell’Assemblea dei soci dell’Agenzia Informativa Adriatica (AIA) s.r.l. di Capodistria.

Sergio Delton di Dignano

1. membro dell’Assemblea dell’UI;
2. vicepresidente della Giunta esecutiva dell’UI;
3. responsabile del settore Attività sportive della Giunta esecutiva dell’UI;
4. membro del Consiglio della CNI della Regione Istriana;
5. vicepresidente della CI di Dignano;
6. rappresentante dell’UI nel gruppo di lavoro “sport” del Progetto europeo “S.A.P.E.VA. Studio, Analisi, Promozione E VAlorizzazione del patrimonio culturale, storico e linguistico delle Comunità Nazionali Italiana e Slovena nell’area transfrontaliera”;
7. membro dell’Assemblea del Comitato degli Italiani all’Estero (COMITES) della circoscrizione consolare di Fiume;
8. fiduciario per la Croazia del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI) del Friuli Venezia Giulia;
9. vicesindaco della Città di Dignano.

Mauro Jurman di Umago

1. responsabile del settore Economia della Giunta esecutiva dell’UI;
2. presidente dell’Attivo consultivo degli imprenditori privati, degli operatori e dirigenti economici dell’UI;
3. rappresentante dell’UI nel gruppo di lavoro “economia” del Progetto europeo “S.A.P.E.VA. Studio, Analisi, Promozione E VAlorizzazione del patrimonio culturale, storico e linguistico delle Comunità Nazionali Italiana e Slovena nell’area transfrontaliera”;
4. membro del Fiduciariato per l’acquisto del pulmino per la Scuola Elementare di Dignano;
5. membro della Commissione per la stesura e la realizzazione del Bando di concorso per l’assegnazione degli studi di fattibilità dei progetti economici dell’UI;
6. membro della Commissione per la raccolta delle offerte attinenti la locazione dei locali ad uso commerciale di proprietà dell’UI in usufrutto alla CI di Buie;
7. presidente dell’Assemblea dei soci dell’Associazione Imprenditoriale della Nazionalità Italiana (AINI) con sede a Cittanova;
8. presidente del Consiglio della CNI della Città di Umago;
9. membro del Consiglio della Città di Umago;
10. presidente della Commissione per le questioni e la tutela dei diritti degli appartenenti alla minoranza italiana del Consiglio della Città di Umago;
11. membro del Comitato per la costruzione della casa di riposo del Consiglio della Città di Umago.

Claudia Millotti di Pola

1. membro dell’Assemblea dell’UI;
2. responsabile del settore Organizzazione, sviluppo e quadri della Giunta esecutiva dell’UI;
3. collaboratrice del settore Educazione ed istruzione della Giunta esecutiva dell’UI;
4. membro della Commissione per la classificazione e la selezione dei candidati che presentano domanda al Bando di Concorso per l’assegnazione di borse di studio;
5. membro della Commissione mista per la selezione dei candidati per la frequenza del Collegio del mondo Unito dell’Adriatico di Duino;
6. membro della Commissione giudicatrice per la fornitura di attrezzature e mezzi didattici per la Scuola Elementare Italiana “Vincenzo e Diego De Castro” di Pirano;
7. membro della Commissione giudicatrice per la fornitura di arredi e attrezzature per la Scuola Elementare di Dignano;
8. presidente dell’Assemblea della CI di Pola;
9. membro della Commissione per la revisione e l’aggiornamento dello Statuto della CI di Pola; 
10. membro del Consiglio della CNI della Regione Istriana;
11. membro del Comitato scolastico della Scuola Elementare “Giuseppina Martinuzzi” di Pola.

Giuseppe Rota di Umago

1. membro dell’Assemblea dell’UI;
2. responsabile del settore Teatro, arte e spettacolo della Giunta esecutiva dell’UI;
3. presidente della CI di Umago;
4. membro dell’Assemblea del Comitato degli Italiani all’Estero (COMITES) della circoscrizione consolare di Fiume;
5. vicepresidente del Consiglio della Città di Umago;
6. membro della Commissione per le onorificenze, encomi, rimostranze e ricorsi del Consiglio della Città di Umago;
7. membro della Commissione per la denominazione degli insediamenti, vie e piazze del Consiglio della Città di Umago;
8. membro del Consiglio della Comunità turistica di Salvore.

Mario Steffè di Capodistria

1. membro dell’Assemblea dell’UI;
2. responsabile del settore Cultura della Giunta esecutiva dell’UI;
3. responsabile del settore Attività sociali, religiose e sanitarie della Giunta esecutiva dell’UI;
4. presidente dell’Attivo consultivo permanente per la cultura e la ricerca scientifica;
5. membro della Commissione giudicatrice per la fornitura/servizio di borse-libro individuali e cumulative per soggetti appartenenti alla CNI in Croazia e Slovenia;
6. rappresentante dell’UI nel Gruppo di lavoro misto in applicazione del “Protocollo di collaborazione e amicizia tra la Città di Monfalcone e l’Unione Italiana”;
7. presidente della Commissione di esperti per la scelta dei conferenzieri presso le CI nell’ambito del Piano permanente di collaborazione tra l’UI e l’Università Popolare di Trieste;
8. coordinatore generale dei progetti “Artisti di due minoranze” e “Poeti di due minoranze” cofinanziati dall’Unione Europea;
9. membro, in rappresentanza dell’UI, della Commissione giudicatrice della XL edizione del Concorso d’arte e di cultura Istria Nobilissima: Categoria Letteratura - Premio Osvaldo Ramous;
10. membro, in rappresentanza dell’UI, della Commissione giudicatrice della XL edizione del Concorso d’arte e di cultura Istria Nobilissima: Categoria cittadini residenti nella Repubblica Italiana, di origine istriana, istro-quarnerina e dalmata;
11. membro, in rappresentanza dell’UI, della Commissione giudicatrice della XL edizione del Concorso d’arte e di cultura Istria Nobilissima: Categoria cittadini della Repubblica di Croazia e Slovenia, nati e residenti nell’Istria, nell’Istro-Quarnerino o in Dalmazia in possesso di un’ottima conoscenza della lingua italiana;
12. membro della Redazione dell’Antologia di Istria Nobilissima – XXXIX edizione del Concorso;
13. caporedattore della Redazione dell’Antologia “Istria in poesia, la poesia dell’Istria”, promossa dal Cenacolo degli operatori culturali della CNI;
14. membro della Redazione del “Dizionario bio-bibliografico” dei poeti, scrittori, saggisti, storiografi, musicisti e artisti della CNI in Croazia e Slovenia, promosso dal Cenacolo degli operatori culturali della CNI;
15. membro, in rappresentanza dell’UI, del Consiglio del Centro italiano di promozione, cultura, formazione e sviluppo “Carlo Combi” di Capodistria;
16. responsabile dei programmi culturali della CI di Capodistria;
17. membro del Consiglio della CAN di Capodistia;
18. membro del Consiglio comunale di Capodistria;
19. membro della Commissione per le questioni sociali del Consiglio comunale di Capodistria;
20. membro del Comitato esecutivo del 7 Convegno scientifico-letterario “Forum Tomizza”.

Luana Visintin di Matterada

1. responsabile del settore Coordinamento e rapporti con le CI della Giunta esecutiva dell’UI;
2. responsabile ad interim del settore Università e ricerca scientifica della Giunta esecutiva dell’UI;
3. presidente dell’Attivo consultivo permanente delle CI dell’UI;
4. rappresentante dell’UI nel gruppo di lavoro “territorio, cultura, lingua” del Progetto europeo “S.A.P.E.VA. Studio, Analisi, Promozione E VAlorizzazione del patrimonio culturale, storico e linguistico delle Comunità Nazionali Italiana e Slovena nell’area transfrontaliera”;
5. membro della Commissione per la classificazione e la selezione dei candidati che presentano domanda al Bando di Concorso per l’assegnazione di borse di studio;
6. membro della Commissione per la stesura e la realizzazione del Bando di concorso per l’assegnazione degli studi di fattibilità dei progetti economici dell’UI;
7. membro della Commissione giudicatrice per la fornitura di arredi e attrezzature audio/video per la CI di Cittanova;
8. membro della Commissione per la raccolta delle offerte attinenti la locazione dei locali ad uso commerciale di proprietà dell’UI in usufrutto alla CI di Buie;
9. membro del Consiglio del Centro italiano di promozione, cultura, formazione e sviluppo “Carlo Combi” di Capodistria;
10. presidente della CI di Matterada;
11. vicepresidente del Consiglio della CNI della Regione Istriana.

Norma Zani di Fiume

1. responsabile del settore Educazione ed istruzione della Giunta esecutiva dell’UI;
2. presidente dell’Attivo consultivo permanente delle Istituzioni scolastiche dell’UI;
3. rappresentante dell’UI nel gruppo di lavoro “istruzione ed educazione” del Progetto europeo “S.A.P.E.VA. Studio, Analisi, Promozione E VAlorizzazione del patrimonio culturale, storico e linguistico delle Comunità Nazionali Italiana e Slovena nell’area transfrontaliera”;
4. membro della Commissione per la stesura e la realizzazione del Bando di concorso per l’assegnazione degli studi di fattibilità dei progetti economici dell’UI;
5. membro della Commissione giudicatrice del Concorso per le scuole “Una lettera a Garibaldi”;
6. presidente della Commissione giudicatrice del concorso letterario “La magia delle parole”;
7. membro dell’Assemblea della CI di Fiume.

 
hrvatskiitaliano

Manifesti

Vox populi

Il sito web è indipendente, in costante aggiornamento e soggetto ad ampliamento. Questo spazio è libero, gratuito e a disposizione di tutti coloro che vogliono rendere pubblica la propria opinione e che, purtroppo, non sono riusciti ad ottenere un riscontro positivo da parte dei mezzi d'informazione presenti sul territorio istro-quarnerino.

I pareri, le proposte, le idee, i commenti vanno inviati alla seguente e-mail:

voxpopuli@silvanozilli.com

 


Get the Flash Player to see this player.