Home Appunti - Bilješke Il vertice “cavalleresco” dell’Unione Italiana
Il vertice “cavalleresco” dell’Unione Italiana PDF Stampa E-mail
Scritto da Silvano Zilli   
Venerdì 25 Settembre 2009 13:38

Riteniamo utile riportare nella tabella che segue i tredici (13) nominativi dell’attuale vertice dell’Unione Italiana con le rispettive onorificenze ricevute da parte della Repubblica Italiana.

 

 

Presidente e vicepresidenti dell’Assemblea dell’Unione Italiana

Onorificenza dell’Ordine della Stella della solidarietà della Repubblica Italiana (data del conferimento)

Furio Radin di Pola-Zagabria, presidente

Grande ufficiale (18.07.2002)

Roberto Battelli di Bertocchi, vicepresidente

Grande ufficiale (18.07.2002)

Graziano Musizza di Parenzo, vicepresidente

Cavaliere (02.09.2008)

Agnese Superina di Fiume, vicepresidente

Cavaliere (22.04.2008)

 

Presidente, vicepresidente e membri della Giunta esecutiva dell’Unione Italiana

Onorificenza dell’Ordine della Stella della solidarietà della Repubblica Italiana (data del conferimento)

Maurizio Tremul di Capodistria, presidente e responsabile del settore Finanze e bilancio

Grande ufficiale (18.07.2002)

 

Sergio Delton di Dignano, vicepresidente e responsabile del settore Attività sportive

Cavaliere (13.01.2009)

Christiana Babić di Fiume, responsabile del settore Informazione ed editoria, del settore Affari giuridico-amministrativi, rapporti con le CAN e i rappresentanti politici della CNI e portavoce della Giunta esecutiva

Cavaliere (22.04.2008)

Mauro Jurman di Umago, responsabile del settore Economia

-

Claudia Millotti di Pola, responsabile del settore Organizzazione, sviluppo e quadri e

collaboratrice del settore Educazione ed istruzione

 Commendatore (18.07.2002)

Giuseppe Rota di Umago, responsabile del settore Teatro, arte e spettacolo

Grande ufficiale (18.07.2002)

Mario Steffè di Capodistria, responsabile del settore Cultura e del settore Attività sociali, religiose e sanitarie

 -

Luana Visintin di Matterada, responsabile del settore Coordinamento e rapporti con le CI e responsabile ad interim del settore Università e ricerca scientifica

-

Norma Zani di Fiume, responsabile del settore Educazione ed istruzione

-

 

Un tanto per informare i nostri lettori e per sollecitare chi di dovere a darsi da fare per giungere all’assegnazione di qualche onorificenza anche ai quattro (4) nominativi che finora non l’hanno ricevuta. Per coloro che sono interessati a verificare qualche altro nominativo – appartenente alla Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia, ossia se abbia ricevuto qualche onorificenza, segnaliamo il sito del Quirinale, dove è possibile consultare la banca dati: http://www.quirinale.it/elementi/onorificenze.aspx
Noi l’abbiamo fatto, e dato che in parecchi casi ci si è trovati di fronte a conferimenti che vengono utilizzati dai soliti noti per fini personalistici e non meritocratici, ci è sorto il dubbio: ma sarà proprio vero che in Italia un cavalierato o un commendatorato non si negano a nessuno? Dubbio che si rafforza quando invece non viene assegnato il giusto riconoscimento a chi veramente lo meriterebbe.
Concludiamo rimanendo della convinzione che può essere definito fortunato un paese che non ha bisogno di eroi, e che se sfortunatamente li ha, allora deve saperli riconoscere ed onorare.
placcaOrdine della Stella della Solidarietà Italiana
Istituzione: Decreto del Capo Provvisorio dello Stato del 27 gennaio 1947, n. 703.
Finalità: ricompensare quanti abbiano specialmente contribuito alla ricostruzione dell’Italia nel primo dopoguerra.
Struttura: Il Presidente della Repubblica è Presidente dell’Ordine, retto da un Consiglio di quattro membri, presieduto dal Ministro degli Affari Esteri.
Destinatari: Italiani all’estero e stranieri.
Classi o gradi 3: Grande ufficiale, Commendatore, Cavaliere.
Modalità dei conferimenti: Decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro degli Affari Esteri.
Foggia: Stella di cinque raggi d’oro, pomettata.
Con D.P.R. del 21 settembre 2001, n. 385, le insegne dell’Ordine della Stella della Solidarietà Italiana sono state rinnovate. Le precedenti insegne possono, comunque, essere portate liberamente.

Ultimo aggiornamento Venerdì 25 Settembre 2009 13:43
 
hrvatskiitaliano

Manifesti

Vox populi

Il sito web è indipendente, in costante aggiornamento e soggetto ad ampliamento. Questo spazio è libero, gratuito e a disposizione di tutti coloro che vogliono rendere pubblica la propria opinione e che, purtroppo, non sono riusciti ad ottenere un riscontro positivo da parte dei mezzi d'informazione presenti sul territorio istro-quarnerino.

I pareri, le proposte, le idee, i commenti vanno inviati alla seguente e-mail:

voxpopuli@silvanozilli.com

 


Get the Flash Player to see this player.