Home Appunti - Bilješke COMUNICATO STAMPA DEL GRUPPO CONSILIARE “LA SVOLTA”
COMUNICATO STAMPA DEL GRUPPO CONSILIARE “LA SVOLTA” PDF Stampa E-mail
Scritto da Zilli   
Venerdì 27 Febbraio 2015 21:32

Il Gruppo consiliare “La svolta” dell’Assemblea dell’Unione Italiana, che conta 20 consiglieri, per coerenza e senso di responsabilità, ha deciso di non aderire all’invito di convocazione dell’Assemblea dell’Unione Italiana (nemmeno con la propria presenza, per non contribuire al numero legale di membri necessario per la validità della seduta) perché non vuole essere né compartecipe né corresponsabile per l’approvazione di atti irregolari, non conformi alle leggi vigenti, arbitrari, illegittimi, incompetenti, preparati e proposti dalla Giunta esecutiva dell’Unione Italiana, che con il suo agire arreca gravi danni ed è responsabile per la situazione, ormai insostenibile, in cui versa l’Unione Italiana e, conseguentemente, ne risente tutta la Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia.

La nostra proposta deriva da un crescendo di irregolarità in costante aumento:

-a cominciare dal materiale inviato tre giorni prima dell’assise e comprendente 436 pagine, richiedendo ai consiglieri l’approvazione di documenti importantissimi;

-l’ordine del giorno banalizza l’operato del consigliere, mettendo prima ai voti il Bilancio consuntivo per il 2014, pregiudicando così il voto favorevole del secondo punto all’ordine del giorno, ossia del Terzo assestamento del Piano e programma di lavoro per il 2014;

-i documenti che vengono presentati all’approvazione e riguardanti il Bilancio dell’Unione Italiana di Capodistria riportano la firma di Maurizio Tremul che non è, e non può essere, il rappresentante legale dell’Unione Italiana di Capodistria (Coordinatore), in quanto dal 2006 non è stato eletto a questa funzione, e di conseguenza all’approvazione dell’Assemblea vengono sottoposti documenti con firma non autorizzata;

-dai materiali si evince che l’Unione Italiana viola la soggettività delle Comunità degli Italiani ordinando non solo la tassazione dei soci ma pure di coloro che svolgono le attività artistiche, storiche e

tradizionali;

-nel contempo, decurtando i mezzi per le attività riconosciute (solo in Croazia!), non considerando né tenendo conto delle richieste e dei progetti creati e avanzati dalle Comunità degli Italiani, l’Unione Italiana decide di ideare nuove attività di propria iniziativa;

-nella delibera del Piano finanziario per il 2015 si inserisce una nuova spesa (93.750,00 kune), prevedendo di assegnare la contabilità ad un servizio esterno, indicendo una gara d’appalto senza rispettare le competenze e le disposizioni di legge;

-mentre l’Unione Italiana di Capodistria chiude l’anno 2014 con 80.414,07 euro di saldo positivo, si

constata che alla stessa nel Piano e programma per il 2015 si assegnano gli stessi finanziamenti del 2014, lievemente diminuiti.

Costatato che:

-il procedimento giudiziario sull’illegittima candidatura e successiva elezione di Maurizio Tremul alla funzione di Presidente della Giunta esecutiva per il terzo mandato consecutivo, violando lo Statuto dell’Unione Italiana, è in corso e si ricorrerà a tutti i mezzi legali a disposizione per giungere alla sentenza sul merito della controversia;

-si ricorrerà alle vie legali anche in Slovenia poiché, dal 2006 a oggi, Maurizio Tremul non è mai stato eletto alla funzione di Coordinatore dell’Associazione degli appartenenti alla comunità nazionale italiana ‘Unione Italiana’ di Capodistria, ruolo che ricopre illegittimamente;

-sono nove (9) i ricorsi presentati al Comitato dei garanti, d’appello e di controllo dell’Unione Italiana, che evidenziano l’operato arbitrario, illegittimo, illecito e incompetente della Giunta esecutiva, nell’ambito sia dell’Unione Italiana di Fiume sia dell’Unione Italiana di Capodistria, e in merito, secondo le risposte del Comitato, si deciderà se intentare altri procedimenti giudiziari;

-dal materiale all’ordine del giorno dell’Assemblea dell’Unione Italiana, convocata per il 26 febbraio 2015 a Visinada, si rilevano altre irregolarità nelle proposte che, se saranno approvate così come sono formulate, saranno oggetto di altri ricorsi presso gli organi competenti interni e, se sarà necessario, si richiederà un controllo della gestione finanziaria e della regolarità degli atti dell’Unione Italiana da parte degli organi statali competenti (ispettivi e di altro genere);

-nel materiale all’ordine del giorno dell’Assemblea dell’Unione Italiana sono state inserite questioni che erano oggetto di ricorsi presentati al Comitato dei garanti, d’appello e di controllo, pregiudicando l’esito degli stessi e al fine di ratificarli in seno all’Assemblea;

-all’Assemblea del 28 febbraio 2014, il consigliere Battelli ha proposto, per tranquillità, di far revisionare tutti i Bilanci dell’Unione Italiana e delle Istituzioni della Comunità Nazionale Italiana da parte di una revisione esterna, il Gruppo consiliare “La Svolta” con la presente comunica di far tesoro della proposta del deputato e, facendola propria, richiederà una revisione esterna.

 

Il Capogruppo, Claudio Rocco.

 
hrvatskiitaliano

Manifesti

Vox populi

Il sito web è indipendente, in costante aggiornamento e soggetto ad ampliamento. Questo spazio è libero, gratuito e a disposizione di tutti coloro che vogliono rendere pubblica la propria opinione e che, purtroppo, non sono riusciti ad ottenere un riscontro positivo da parte dei mezzi d'informazione presenti sul territorio istro-quarnerino.

I pareri, le proposte, le idee, i commenti vanno inviati alla seguente e-mail:

voxpopuli@silvanozilli.com

 


Get the Flash Player to see this player.