Home Appunti - Bilješke I “deputati a vita” della Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia
I “deputati a vita” della Comunità Nazionale Italiana in Croazia e Slovenia PDF Stampa E-mail
Scritto da Silvano Zilli   
Mercoledì 08 Ottobre 2008 00:00
Stando ai dati ufficiali della Commissione elettorale statale, alle elezioni parlamentari in Slovenia, tenutesi il 21 settembre 2008, hanno partecipato 1.070.523 elettori ovvero il 63,10 % degli aventi diritto al voto, che contano complessivamente 1.696.437.
I risultati elettorali sono i seguenti :
-i Social-democratici (SD - Socialni demokrati) hanno ottenuto 320.248 voti (il 30,45%) e quindi 29 seggi alla Camera di Stato;
-il Partito Democratico Sloveno (SDS - Slovenska Demokratska Stranka) ha ottenuto 307.735 voti (il 29,26%) e conseguentemente 28 seggi;
-i socioliberali di “Concretezza – la nuova politica” (Zares - nova politika) con 98.526 voti (il 9,37%) hanno conseguito 9 seggi;
-il Partico Democratico dei Pensionati Sloveni (DeSUS - Demokratična stranka upokojencev Slovenije) ha ottenuto 78.353 voti (il 7,45%) e 7 seggi al Parlamento;
-il Partito Nazionale Sloveno (SNS - Slovenska Nacionalna Stranka) con 56.832 voti (il 5,40%) si è assicurato 5 seggi alla Camera di Stato;
-il Partito Popolare Sloveno (SLS - Slovenska ljudska stranka) e il Partito dei Giovani della Slovenia (SMS - Stranka mladih Slovenije)  hanno ottenuto 54.809 voti (il 5,21%) e quindi 5 seggi;
-la Democrazia Liberale della Slovenia (LDS - Liberalna Demokracija Slovenije) con 54.771 voti (il 5,21%) si è assicurata 5 seggi.
Nella circoscrizione elettorale della Comunità Nazionale Ungherese i risultati elettorali sono i seguenti:
1. Göncz László - 11.003 punti (il 26,25 %);
2. Pozsonec Mária - 9.748 punti (il 23,26 %);
3. Požgai Horvat Olga - 7.561 punti (il 18,04 %);
4. Halász Albert - 7.108 punti (il 16,96 %);
5. Somi Janez - 6.496 punti (il 15,50 %).
Risulta eletto al seggio specifico della Comunità Nazionale Ungherese il candidato: Göncz László.
L’affluenza alle urne da parte degli appartenenti alla Comunità Nazionale Ungherese è stata del 53,34 %, ovvero dei complessivi 7.064 elettori sono stati 3.768 i votanti.
Nella circoscrizione elettorale della Comunità Nazionale Italiana i risultati elettorali sono i seguenti:
1. Roberto Battelli - 3.896 punti (il 25,74%);
2. Aurelio Juri - 3.336 punti (il 22,04%);
3. Vladimiro Dellore - 2.928 punti (il 19,34%);
4. Luciano Monica - 2.827 punti (il 18,68%);
5. Sebastian Pelan - 2.150 punti (il 14,20%).
Risulta eletto al seggio specifico della Comunità Nazionale Italiana il candidato: Roberto Battelli.
L’affluenza alle urne da parte degli appartenenti alla Comunità Nazionale Italiana è stata del 50,49 %, ovvero dei complessivi 2.743 elettori sono stati 1.385 i votanti.
In riferimento alla Comunità Nazionale Italiana, evidentemente, il nostro auspicio espresso su questo sito (e cioè che “gli elettori-appartenenti alla Comunità Nazionale Italiana dimostrino un grande senso di maturità e di responsabilità esprimendo un voto che ponga fine ad ogni pretesa di qualsiasi dirigente a fare della propria funzione la propria professione”) è stato disatteso.
La riconferma del deputato uscente e rientrante per la sesta volta consecutiva al Parlamento sloveno e la riconferma nel 2007 del deputato uscente e rientrante per la quinta volta consecutiva al Parlamento croato stanno a dimostrare che la Comunità Nazionale Italiana può benissimo introdurre un nuovo “istituto democratico” nei sistemi parlamentari degli Stati domiciliari, ossia l’istituto dei “deputati a vita” sulla falsariga dei “senatori a vita in Italia”, e così facendo rallegrare i “deputati a vita” e far risparmiare i mezzi finanziari (dei contribuenti) per organizzare le elezioni e il tempo (che è sempre denaro) degli elettori per andare a votare; e quindi, accontentando tutti a minor costo e dispendio di tempo ed energia nelle campagne elettorali.
Cogliamo l’occasione per augurare al sig. Roberto Battelli (deputato dal 1990) e al sig. Furio Radin (deputato dal 1992) un buon e proficuo lavoro, sia come “deputati a vita” al seggio garantito della Comunità Nazionale Italiana al Parlamento sloveno e rispettivamente quello croato sia nello svolgere le altre innumerevoli funzioni, cariche, ruoli (elencati anche su questo sito nell’articolo “I ‘nostri’ Grandi ufficiali dell’Ordine della Stella della solidarietà della Repubblica Italiana”) Per noi stabilire un limite d’investitura alle cariche dirigenziali (in quanto una permanente e infinita investitura degli stessi non dimostra una forza, ma sicuramente una debolezza), sia a livello di Parlamenti statali sia nell’ambito dell’Unione Italiana (evitando così per lo meno la sclerotizzazione, la distorsione potenziale che può assumere qualcuno ricoprendo oltre due mandati lo stesso incarico), è e rimane una finalità, uno scopo essenziale a cui prima o poi si giungerà in futuro, dipendentemente dal conseguimento della necessaria maturità, responsabilità e serietà degli elettori-appartenenti alla Comunità Nazionale Italiana, a meno che non si giunga prima alla conclusione del processo di dissoluzione della Comunità Nazionale Italiana (in quanto collettività), che già da parecchi anni è in atto e sta avanzando inesorabilmente (grazie anche all’illimitata investitura alle cariche dirigenziali dei medesimi “personaggi”, ossia alla loro politica tesa all’autoconservazione delle proprie cariche).
 
hrvatskiitaliano

Manifesti

Vox populi

Il sito web è indipendente, in costante aggiornamento e soggetto ad ampliamento. Questo spazio è libero, gratuito e a disposizione di tutti coloro che vogliono rendere pubblica la propria opinione e che, purtroppo, non sono riusciti ad ottenere un riscontro positivo da parte dei mezzi d'informazione presenti sul territorio istro-quarnerino.

I pareri, le proposte, le idee, i commenti vanno inviati alla seguente e-mail:

voxpopuli@silvanozilli.com

 


Get the Flash Player to see this player.